Protocollo Anti-COVID

Aggiornato il 26/07/2020

Il presente Protocollo, redatto dalla Canottieri Padova ASD, viene applicato per la manifestazione Padova Water Marathon in calendario domenica 13 settembre 2020 lungo l’anello fluviale di Padova.
Il Protocollo intende descrivere le condizioni tecnico organizzative e igieniche che devono essere adottate durante lo svolgimento della manifestazione nel rispetto delle norme di distanziamento sociale, senza alcun assembramento.
Le misure previste dal Protocollo gare devono essere adottate per tutto il periodo di emergenza da CODIV-19.
Tutto il personale dell’organizzazione, i partecipanti e il personale di soccorso sono tenuti ad uniformarsi con consapevole, costante e collaborativa puntualità alle disposizioni del Protocollo.
Il presente Protocollo fa riferimento al quadro normativo e alle limitazioni previste alla data di emanazione e sarà aggiornato in base a eventuali successivi provvedimenti.

1. INFORMAZIONE AI PARTECIPANTI

Il Comitato Organizzatore, attraverso modalità idonee ed efficaci quali mailing list, pubblicazione su sito https://padovawatermarathon.it/, pubblicazione sui social e affissione in più punti dell’area di manifestazione, informa i partecipanti e tutto il personale coinvolto.
In particolare le informazioni riguardano:

  • l’obbligo di rimanere al proprio domicilio in presenza di febbre (oltre 37.5°C) o altri sintomi influenzali e di chiamare il proprio medico;
  • il divieto di accesso a chi, negli ultimi 14 giorni, abbia avuto contatti con soggetti risultati positivi al COVID-19;
  • porre particolare attenzione all’igiene delle superfici;
  • mantenere una distanza interpersonale di almeno 1 metro;
  • evitare contatti stretti quali abbracci o strette di mano;
  • modalità di accesso all’area manifestazione, suddivisione aree e percorsi.

2. ACCREDITO

In fase di accredito il partecipante:

  • dichiara di non essere risultato positivo al CODIV-19 e non si presentano sintomi (Allegato 1);
  • numero accompagnatori e relative autodichiarazioni COVID (Allegato 1).

Prima della partenza verso la manifestazione si dovrà procedere alla verifica della temperatura corporea di partecipanti e accompagnatori o acquisizione di dichiarazione che la misura è stata fatta a domicilio. Alle persone con una temperatura superiore a 37,5°C non sarà consentito accedere alla società.

3. MODALITÀ DI INGRESSO ALL’IMPIANTO SPORTIVO

Controllo della temperatura
Si procederà alla misura della temperatura corporea a tutti i partecipanti, i loro accompagnatori, il personale dell’organizzazione e in generale a tutti quelli che accederanno all’area della manifestazione sportiva, ad ogni accesso. Alle persone con una temperatura superiore a 37,5°C l’accesso non sarà consentito.
La dichiarazione di cui all’allegato 1 dovrà essere sottoscritta e consegnata da tutti i soggetti che, a qualsiasi titolo, accederanno alla società.

4. GESTIONE MANIFESTAZIONE

Accredito

  • Accredito in locale interno aerato con indicazione numero massimo presenti, con distanziamento minimo di 1 m.
  • Obbligo utilizzo mascherina.

Percorso

  • Sul pontile ovvero nella zona imbarco presenza dei soli partecipanti.
  • I partecipanti diversamente abili possono essere accompagnati da una persona il quale ha l’obbligo di indossare la mascherina.
  • Distanziamento in attesa uscita / imbarco.
  • Utilizzo mascherina fino all’imbarco.
  • Obbligo di indossare le calzature fino all’imbarco. Le calzature dovranno essere tenute all’interno del natante anche durante lo svolgimento delle gare.

5. SOCCORSO IN ACQUA

Per il personale addetto al soccorso in acqua è previsto l’utilizzo di mascherina.
Gli interventi di salvataggio effettuati dovranno essere registrati con indicazione del partecipante tratto in salvo e dei soccorritori coinvolti; i dati saranno raccolti unitamente ai moduli di autodichiarazione.
In funzione delle condizioni dell’atleta soccorso il personale di salvataggio valuterà se fargli indossare la mascherina e quando.

6. PULIZIA E SANIFICAZIONE

La pulizia e la sanificazione dei locali sono le azioni fondamentali che, insieme al distanziamento interpersonale, possono evitare la diffusione del virus.
Il Comitato Organizzatore assicura la pulizia, la disinfezione e la sanificazione periodica di tutti i locali e delle aree interessate dalla manifestazione sportiva.
Con riferimento alla PULIZIA, con utilizzo di detergenti con funzione disinfettante provvisti di autorizzazione/registrazione rilasciata dal Ministero della Salute, si dispone quanto segue.

  • Attrezzature sportive il materiale nautico deve essere disinfettato prima della partenza dalla sede del partecipante.
  • Locali comuni, porte, servizi igienici, Il Comitato Organizzatore dedicherà particolare attenzione alla pulizia dei locali comuni (servizi igienici, postazioni arrivo se al chiuso, ecc.) e delle installazioni (porte, mancorrenti, finestre, maniglie, panche, appendini, rubinetti, lavandini, wc, sedie) dove maggiore è la frequenza ovvero la possibilità di contatto. Tutti i frequentatori saranno sensibilizzati sull’importanza di attenersi alle norme di comportamento igienico-sanitario per concorrere a mantenere la massima pulizia e salubrità di tali ambienti.

Nel rispetto di quanto previsto dalla circolare del Ministero della Salute n. 5443 del 27 febbraio 2020, espressamente richiamata nel Protocollo condiviso del 14 marzo 2020, qualora un caso conclamato di COVID19 abbia soggiornato nei locali dell’impianto sportivo.

7. DISPOSITIVI DI PROTEZIONE INDIVIDUALE

Mascherine
L’utilizzo di mascherine è previsto per il personale che effettua attività di pulizia e per il personale addetto al controllo temperatura e al salvataggio.
Per i partecipanti, accompagnatori e personale dell’organizzazione previsto l’utilizzo di mascherine conformi alle disposizioni normative.
Nella generalità dei casi dovrà essere rispettata la distanza interpersonale minima di un metro.

8. GESTIONE SOGGETTI SINTOMATICI DURANTE LA GARA

Il Comitato Organizzatore si occuperà di individuare un luogo dedicato all’isolamento di coloro che dovessero presentare sintomi riconducibili al CODIV-19 durante lo svolgimento della manifestazione e mettere in atto tutte le procedure per garantire un rapido intervento sanitario.
Indicazioni operative per la gestione di soggetti che presentino sintomi nel corso della loro presenza presso l’impianto sportivo.

  • Il soggetto che accusi febbre dovrà subito evitare contatti ravvicinati con altri e segnalare la situazione. Questi lo accompagna al locale infermeria e lo dota di mascherina.
  • Se i sintomi lo consentono il soggetto viene invitato a portarsi presso il proprio domicilio e contattare il medico curante.
  • Se i sintomi non consentono l’allontanamento in autonomia sarà contattato NUMERO UNICO EMERGENZA 112.

A valle dell’allontanamento del soggetto, in caso di riscontro di positività al CODIV-19 si procederà alla chiusura dell’impianto per procedere con la sanificazione prima della riapertura.